Decreto palchi e fiere

l cosiddetto “Decreto palchi e Fiere”, attua l’articolo 88, comma 2-bis, del Testo Unico della sicurezza introdotto dal Decreto Legislativo 69/2013 cioè il decreto “del fare”, definendo quando e con quali specifiche modalità è necessario applicare le norme del Testo Unico concernenti la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili negli spettacoli e nelle fiere. Per “opere temporanee”, si intendono “le opere di notevole importanza e complessità in rapporto o alle loro geometrie, per forme e dimensioni, o ai sovraccarichi o alle caratteristiche del sito di installazione e per le quali è richiesta una specifica progettazione strutturale”. Il provvedimento prende in esame separatamente gli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e le manifestazioni fieristiche, stabilendo, per ciascuna delle due categorie di eventi, a quali attività devono applicarsi le disposizioni del Titolo IV – Cantieri temporanei e mobili – del Decreto Legislativo 81/2008, quali sono le “particolari esigenze” di cui tenere conto nell’applicazione delle suddette norme, in quali casi non operano le disposizioni del decreto e le particolari modalità di applicazione di specifici articoli e commi del Testo Unico. Il Decreto viene applicato alle seguenti attività:

  • montaggio e smontaggio di opere temporanee realizzate per spettacoli musicali, cinematografici, teatrali e di intrattenimento, compreso il loro allestimento e disallestimento con impianti audio, luci e scenotecnici. Leggendo queste poche righe si prende spavento, in quanto sarebbero comprese in queste attività tutte quelle svolte in qualsiasi sagra, concerto o rappresentazione
  • approntamento e smantellamento di strutture allestitive, tendostrutture, o opere temporanee per manifestazioni fieristiche.
DESTINATARI
ATTESTATO

Alla conclusione del corso sarà rilasciato attestato di frequenza con verifica finale dell’apprendimento valido ai fini di legge e come formazione specifica per i lavoratori addetti a svolgere quello specifico tipo di attività .
Il corso costituisce credito formativo valido anche ai fini dell’aggiornamento quinquennale dei Responsabili e degli Addetti SPP e dei Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori (ai sensi dell’Allegato XIV del D. Lgs 81/08 e del D.Lgs 151/2015).

MODALITA’

Il corso è erogato in modalità e-learning attraverso accesso ad una apposita piattaforma. Il corso consiste in video lezioni tenute da esperti in materia di sicurezza e da dispense di approfondimento in formato pdf. Le lezioni sono sempre disponibili e si può accedere in qualsiasi momento della giornata.
Al termine del corso si dovrà sostenere un test di verifica finale dell’apprendimento a risposta multipla. Superato positivamente il test (sono ammessi errori per un limite massimo del 20%), verrà rilasciato l’attestato finale di assolvimento degli obblighi di legge.

Se necessiti di ulteriori informazioni non esitare a contattarci ai seguenti recapiti:

telefono: 0925 – 575935  email: fad@associazioneics.com

80,00

CREDITI FORMATIVI RICONOSCIUTI
Architetti
2 CFP